CLIMATOLOGIA LOCALE 
ANCORA SULLE TEMPERATURE ESTREME DEL PIANETA TERRA
24 Maggio 2000 - Gianni Sperone, SMS

Ho, da sempre ritenuto, che la temperatura dell'aria potesse definirsi uno dei contributi pi¨ significativi alla sensazione pi¨ immediata che ogni organismo: umano, animale e vegetale percepisce nel suo intorno. Da questo concetto Ŕ disceso il mio interesse per lo studio ed il confronto di questo parametro fra siti e localitÓ differenti nel corso del tempo.

Augurandomi che i dati forniti ai lettori del nimbus-sito in merito ad alcuni valori termici estremi rilevati in periodi recenti sula Terra siano risultati graditi, proprio per non peccare dell'incompletezza/pressapochismo che, per primo, biasimo aspramente in chi scrive dei fatti "meteo-attinenti", aggiungo alcuni elementi che dovrebbero, momentaneamente, esaurire l'argomento trattato. Non ho citato ad esempio, nella "Hot Parade" delle Tm pi¨ elevate per il luglio, i valori compresi fra 33.5 e 34.5░C che attengono a svariate localitÓ della fascia sahariana e sub-sahariana, dalla Mauritania al Sudan e l'Eritrea, traversando sud-Algeria,Ciad e Niger. Vale comunque il cenno riportato per ASSUAN e LUXOR, ove un regime schiettamente desertico con elevate escursioni diurne contiene, se cosý si pu˛ dire, le medie giornaliere a livelli inferiori a quelli della costiera di SW del Golfo Persico. In Italia, ove almeno parte di noi spero sia incredula/costernata per il mesto naufragio d'alta quota cui sarebbe condannato il "Plateau Rosa",se lasciato al suo destino, gli estremi pi¨ interessanti li ha forniti, da una parte, proprio questa terrazza fra le nubi: i -34.6░C del 6.3.71 campeggiano, scolpiti nel granito delle certezze, nel novero dei dati ufficialmente riconosciuti nel nostro Paese, mentre i 45.2░ C rilevati all'Aeroporto di Catania il 2.7.98 offrono, in tempi recenti, lo spunto vincente per poche lunghezze su altri capoluoghi del Sud. E' peraltro interessante, soffermarsi sulle Tnn rilevate in maniera comprovata in Italia a quote assai pi¨ modeste, ed in tal senso i -30.4░C rilevati nel 2.56 c/o l'allora esistente Stazione A.M. di Brunico (Bz) a soli 825 m. di quota, nonchŔ i -30.0░C del gen.'85 presso analoga Stazione A.M.ai 1220 m. della contigua Dobbiaco, lasciano ai cultori della statistica un piacevole brivido. E' noto come le vallate alpine del NE fruiscano di inverni nettamente pi¨ rigidi rispetto al NW e non mi pare questa la sede opportuna per illustrarne le motivazioni oro-termogenetiche; vorrei per˛ evidenziare ai lettori pi¨ curiosi un metodo che, sin da bambino, utilizzavo per confrontare fra loro Stazioni a quota differente, con Tm per il mese pi¨ freddo inferiori allo zero. Se noi consideriamo una localitÓ posta a 1200 m. di quota con Tm per il gennaio pari a -3░C , ricaviamo da 1200/3 un indice che avevo, a suo tempo, definito di rigiditÓ, pari a 400. Ebbene, evidentemente, pi¨ basso risulterÓ tale indice, pi¨ rigido potrÓ, approssimativamente, definirsi il clima per quel mese e per quella localitÓ. Questa valutazione, di per sŔ grossolana in quanto non tiene conto dell'insolazione, dell'inversione termica, della longitudine e latitudine, ha per˛ il vantaggio di uniformare il fattore altitudine.Nello Stivale non ho trovato di meglio che le localitÓ di BRUNICO (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di (Bz), quota 825 m., Tm per il gennaio = - 4,7░C. e di S. STEFANO DI CADORE (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto. (Bl), quota 907m., Tm per il gennaio = - 5.8░C. In questi due casi l'indice di rigiditÓ sarÓ, rispettivamente, pari a 175.5 e 156.4; per l'Italia assai bassi, credetemi ! Ora, mentre dichiaro aperta la caccia a localitÓ con indice inferiore a questi citati, purchŔ desunti su periodo significativamente attendibile, da un'altro canto sono costretto a constatare come a tutt'oggi, il riferimento ad archi di tempo 1951-80 od anche 1961-90, appaia solo come dato statistico di un passato che sembra remoto.


Torna indietro

Guida al   sito    |    Contattaci    |    Segnala il sito    |   Credits    |   Copyrights