DHTML JavaScript Menu Courtesy of Milonic.com

Genova        
Numero 43, anno XII        
febbraio 2012        

Google: bing:  

 

 A cura di Massimo Riso

Del nubifragio sulla Liguria del 4 ottobre 2011 che ha colpito in particolare i quartieri occidentali di Genova, ne avevamo giÓ parlato nell'editoriale del numero precedente, in questa pagina riporto l'abstract e le conclusioni di uno stupendo rapporto fatto dall'ARPAL (www.meteoliguria.it) sull'evento, vi consiglio vivamente di leggerlo per intero, lo trovate al seguente link:

RAPPORTO DI EVENTO METEOIDROLOGICO DEL 04/10/2010
(redatto da L. Onorato, F. Giannoni, P. Gollo, B. Turato)

Inoltre pubblichiamo alcune foto scattate dal nostro collaboratore Enrico Pelos e alcuni dei filmati pi¨ significativi tratti da www.youreport.it che potete vedere qui sotto.

Dal: RAPPORTO DI EVENTO METEOIDROLOGICO DEL 04/10/2010
(redatto da L. Onorato, F. Giannoni, P. Gollo, B. Turato)

Abstract

L’evento meteorologico che ha interessato la regione il 4 ottobre 2010 ha fatto registrare piogge con quantitativi particolarmente elevati sulle brevi durate ed intensitÓ straordinarie sulle brevissime durate. Le precipitazioni pi¨ copiose si sono avute nelle prime ore del 4 ottobre sul Ponente e successivamente, tra la mattinata ed il primo pomeriggio dello stesso giorno, sull’area genovese. Le cumulate su 6 ore hanno raggiunto localmente i 400 mm (Monte Gazzo) facendo registrare intensitÓ straordinarie (Pero: 20mm in 5 minuti, Monte Gazzo: 140mm/ora).  Tali precipitazioni sono riconducibili alla formazione di intensi sistemi autorigeneranti (MCS) dovuti ad una configurazione favorevole ad una forte convergenza tra Sud e Sud-Est che ha insistito sul centro della regione, in particolare al confine tra le province di Genova e Savona. Il conseguente innalzamento dei livelli idrici dei corsi d’acqua Ŕ stato particolarmente significativo: si sono verificate esondazioni e danni consistenti sulle province di Genova e Savona. I torrenti usciti dagli argini nell’area genovese sono stati quattro: Teiro, Arrestra, Chiaravagna, e Molinassi. Danni consistenti si sono registrati sul Teiro, nella strada provinciale che conduce alla frazione Casanova.

Conclusioni

L’evento meteorologico che ha interessato la regione il 4 Ottobre 2010, ha visto il passaggio di un’intensa saccatura anticipata da un’intensa avvezione sciroccale (legata al transito della parte calda del fronte), con una marcata convergenza del flusso che ha insistito sul centro-ponente della regione nella mattinata del 4 ottobre. Tale flusso ha determinato precipitazioni caratterizzate da quantitativi ed intensitÓ straordinari (tempi di ritorno sulle brevi durate superiori ai 500 anni), che hanno condotto a repentini e significativi innalzamenti dei corsi d’acqua minori delle zone pi¨ colpite dalle precipitazioni, provocando esondazione su alcuni rii tra cui il Rio Molinassi e il torrente Chiaravagna. Il torrente Teiro, nel savonese, ha fatto registrare un innalzamento significativo al limite dell’esondazione. L’evento alluvionale ha determinato ingenti danni nella zona di Varazze e Sestri Ponente.

Le forti piogge sono state accompagnate da intensi venti di scirocco caratterizzati da raffiche molto pi¨ intense del vento medio, fenomeno che indica la presenza di marcata turbolenza. I forti venti di scirocco hanno indotto anche la formazione di un colpo di mare caratterizzato da un’altezza d’onda significativa non particolarmente elevata ma decisamente efficace per capacitÓ di penetrazione. Sono stati segnalati infatti danni ascrivibili ad allagamenti dovuti al mare in prossimitÓ delle abitazioni vicine alla costa, soprattutto a Ponente, o in prossimitÓ della foce dei torrenti. Il fenomeno pu˛ essere spiegato con un probabile effetto sinergico di surcote, vento e onda (attorno a 3 m onda massima + circa 0,5 m di innalzamento del mare o surcote), che ha contribuito anche a rendere pi¨ difficoltoso lo scarico a mare dei corsi d’acqua.


Via Caffa
Foto: Enrico Pelos


Via Caffa
Foto: Enrico Pelos


Macchine danneggiate
Foto: Enrico Pelos


Deposito macchine danneggiate Foce e volontari
Foto: Enrico Pelos

 

Get the Flash Player to see this player.
Genova - Corso Sardegna


Get the Flash Player to see this player.
Genova - Corso Torino


Get the Flash Player to see this player.
Genova - Piazza delle Americhe - All'uscita del tunnel di Via Canevari


Get the Flash Player to see this player.
Genova - Rio Ferreggiano